Per una

nuova Città,

per l'Elba

I nostri candidati

Angelo ZINI
Consulente del lavoro
(61 anni)

CANDIDATO SINDACO

Sono nato a Portoferraio, sposato e con due figli, da circa trent’anni professionista nel campo della consulenza aziendale e del lavoro.

Da molti anni è attivo il mio impegno nella vita pubblica cittadina e la decisione di candidarmi alla carica di Sindaco è stata mossa dal desiderio di tornare a vedere una Portoferraio bella, una Portoferraio ordinata, una Portoferraio autorevole e orientata al futuro. La nostra lista nasce da una comunione di intenti, un laboratorio di idee e di confronto dove si è cercato fin dagli inizi di raccogliere le opinioni di tutti per creare un movimento civico trasversale, volto a migliorare la città raccogliendo la volontà dei cittadini.

Onestà, trasparenza, dialogo, inclusione e prospettiva: questi sono i capisaldi di un gruppo di persone come noi che è sceso in campo credendo davvero di poter aiutare questa città a diventare migliore, rinascendo da questo torpore durato troppo a lungo.

Luca BALDI
Consulente finanziario
(50 anni)

Dopo gli studi classici presso il “Foresi” di Portoferraio, ho conseguito due Master in Consulenza patrimoniale e finanziaria.  Da anni faccio parte di associazioni culturali e di servizio e, in modo particolare, sportive. Attualmente sono presidente della Academy Audace Calcio Portoferraio.

Intendo dare il mio contributo per migliorare il settore sportivo, sviluppandone sia gli aspetti tecnici che quelli sociali. Credo che si debba lavorare tutti per favorire l’inclusione di ogni persona, a partire dai bambini e dai ragazzi. Inoltre, per le competenze professionali darò il mio contributo per lo sviluppo economico del territorio.

Giuseppe M. BATTAGLINI
Storico dell’arte,
già dirigente comunale
(72 anni)

Sono interessato e disponibile a collaborare nell’ambito dei servizi alla persona, in particolare di quelli culturali e sociali, nella coltivazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico, grazie alla formazione universitaria e post-universitaria (sono laureato e specializzato in Lettere-Conservatore delle Opere d’arte) e all’esperienza diretta acquisita sul terreno, soprattutto come dirigente del Comune di Portoferraio.

Ho un interesse particolare al centro storico, in ragione dei miei studi pluridecennali.

Mi interessano molto anche le questioni relative alla nostra isola di Montecristo.

Sono particolarmente interessato ai problemi di gestione degli Istituti Culturali, in un’ottica di Sistema comunale e intercomunale.

Alessia BICECCI
Insegnante
(32 anni)

L’ambiente della scuola è la mia dimensione ottimale, perché è luogo dove i giovani si formano e realizzano quello che vogliono diventare. Sono laureata in Scienze della Formazione per la scuola dell’Infanzia e per l’istruzione primaria e specializzata per il sostegno. Dal 2015 sono incaricata a tempo indeterminato.

Cinque anni fa ho deciso di impegnarmi politicamente, spinta dal desiderio di poter vedere una Portoferraio migliore per me, ma soprattutto per dare nuove prospettive future per i giovani. Credo sia opportuno seguire il piacere e la passione verso quello che facciamo, e non avere paura di mettersi in discussione.

Ilaria BONISTALLI
Commessa
(27 anni)

Ho deciso di lanciarmi in questa nuova esperienza e mettermi in gioco per il bene della mia Portoferraio. Sono laureata in Comunicazione e lo scorso anno ho partecipato al corso Promoelba: una specializzazione nazionale di tecnico per il marketing e la promozione di prodotti e servizi turistici con attenzione alle risorse, opportunità ed eventi del territorio. Perfetto direi per dare a questa città una nuova opportunità, per valorizzarla e rilanciare la sua irresistibile bellezza, il suo intramontabile fascino e la sua meravigliosa storia, e farla tornare a splendere di luce propria!

Il turismo è la colonna portante della nostra economia e credo che sia necessario non sottovalutarlo o darlo per scontato come da qualche tempo stiamo facendo.
Al termine dei miei studi ho scelto di vivere e lavorare all’Isola d’Elba e ho accettato questa nuova sfida per contribuire al futuro della mia città, per rappresentare e soddisfare le svariate esigenze di tutti i cittadini e per far rinascere la nostra Portoferraio.

Stefano FRASSINI
Imprenditore
(55 anni)

Nato a Portoferraio, gestisco con la mia famiglia da 40 anni una Pizzeria oramai storica a Carpani. Amo in particolare lo sport all’aria aperta, dal trekking alla mountain bike, soprattutto il motociclismo agonistico, che mi ha portato negli anni a viverlo anche in veste di organizzatore di competizioni di livello regionale, italiano e internazionale, facendo di fatto conoscere l’Isola d’Elba nel mondo anche attraverso questo modo di fare turismo.

Vorrei che la città dove vivo, lavoro e svolgo tutte le mie attività, abbia l’attenzione che si merita.

In virtù della mia conoscenza e della mia competenza sul territorio oltre avere una particolare attenzione alle politiche sociali (abbattimento totale ed efficace delle barriere architettoniche, compresi gli accessi alle spiagge), il mio impegno è volto al progetto di classificazione delle strade vicinali, anche quelle dismesse, per realizzare percorsi storico-culturali all’aria aperta (penso alla foresta di San Martino dove esiste la vicinale napoleonica). Intendo, inoltre, sostenere le associazioni che organizzano eventi.

Andrea FRATTI
Commerciante
(46 anni)

Imprenditore e attualmente titolare e socio di tre aziende che operano sul territorio nel settore del commercio. Da sempre impegnato nelle attività sociali come volontario e sostenitore di associazioni locali, dal 2004 allenatore di calcio dopo aver conseguito l’abilitazione federale.

Fin da ragazzo ho pensato che la politica fosse il più importante mezzo di cooperazione con il quale il cittadino può mettere a disposizione della sua comunità la propria esperienza, nell’interesse delle istituzioni rappresentative di ogni categoria sociale e non di singoli individui, per il bene della comunità.

Punto fondamentale per me sarà il decoro urbano: c’è bisogno di un’amministrazione forte, in grado di prendere decisioni e dare risposte ai cittadini. Cosa penserebbe Cosimo I della sua Cosmopoli (quest’anno se ne festeggia il cinquecentenario), di una città ideale in preda all’incuria? Portoferraio è la porta d’accesso all’Isola d’Elba e ne deve diventare il punto di riferimento. Per questo Cosmopoli Rinasce si dedicherà con grande attenzione alla valorizzazione del decoro urbano.

Maria GALLETTI
Lavoratrice stagionale
(55 anni)

Ho lavorato per molti anni nel commercio, nel settore delle calzature. In seguito e tutt’oggi sono impegnata stagionalmente nel settore turistico. Casalinga moglie e mamma a tempo pieno nel periodo invernale.

Il mio impegno sarà quello di essere sincera, trasparente e coerente dando un contributo per portare in risalto le problematiche dei cittadini e trovare soluzioni.

Marino GARFAGNOLI
Imprenditore turistico
(58 anni)

Nato a Rio Marina, babbo e nonno minatori, sono profondamente legato alla mia isola e al mio paese. Sono laureato in Geografia con un lavoro sulla gestione e sulla salvaguardia delle risorse idriche. Animatore dai primi anni 80 delle associazioni ambientalistiche locali, esponente dei Verdi, dal 1996 dopo l’istituzione del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano membro del primo consiglio direttivo dell’Ente, componente della Consulta tecnica per le aree naturali protette della regione Toscana, assessore all’ambiente e alla cultura del Comune di Portoferraio dal 2005 al 2009.

Sono professionalmente impegnato per la promozione di un turismo naturalistico e didattico nell’azienda di cui sono direttore. “Il pianeta non ci appartiene, siamo noi ad appartenergli. Noi siamo di passaggio, lui rimane”.

Giacomo LUPERINI
Guida/educatore ambientale
(30 anni)

Sono Milanese di origine Capoliverese, laureato in Scienze dei Beni Culturali. Mi sono ristabilito all’Elba per amore di questo territorio e per le possibilità uniche che questo permette.

Ogni giorno per lavoro mi confronto con l’eccessivo ed evitabile inquinamento, il cemento selvaggio, le difficoltà di fruizione naturalistica del territorio e la carenza di necessaria divulgazione scientifica per poterlo comprendere e gestire. Credo fortemente che Portoferraio abbia tutto il potenziale per sostenere una popolazione giovanile sempre più rarefatta e spaesata, costretta ad allontanarsi in Continente troppo spesso e volentieri.

Penso che natura e cultura siano due ricchezze irrinunciabili che questa città ha avuto e può rimettere in gioco.

Chiara MAROTTI
Insegnante
(33 anni)

Sono laureata a Firenze in Scienze della Formazione Primaria, con specializzazione per il sostegno e con Master in psicopedagogia e didattica per i Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Insegno a tempo indeterminato nella scuola Primaria San Rocco e rivesto il ruolo di funzione strumentale per l’Inclusione.

Da circa 12 anni lavoro con bambini diversamente abili, prima all’interno della Cooperativa sociale Arca e successivamente come docente di sostegno. Da sempre impegnata nel sociale, nel volontariato, in attività per bambini e nell’organizzazione/realizzazione di eventi di varia natura.

Il mio contributo si riassume in: esempio, volontà ed impegno nella cura del cittadino e nell’ottica della creazione di di una rete/alleanza (tra istituzioni, Asl, scuola, associazioni e famiglie) per favorire l’inclusione delle persone, con particolare attenzione a quelle con disabilità, nella scuola, nell’extra-scuola e nel “dopo-di-noi”.

Nadia MAZZEI
Impiegata
(41 anni)

Sono nata a Portoferraio, madre di due figlie e laureata in Giurisprudenza a Pisa. Ho avuto esperienze amministrative nel Comune di Rio nell’Elba. La mia candidatura nasce dalla volontà di mettermi a servizio della città in cui vivo e in cui cresceranno le mie ragazze, facendo dell’ascolto delle necessità altrui e delle richieste dei cittadini il punto cardine del mio impegno, convinta che la partecipazione attiva alla “cosa pubblica” riguarda tutti e tutte e che non possa essere sempre demandata ad altri.

Mi piacerebbe in particolar modo dare ai nostri ragazzi ambienti scolastici sicuri e decorosi e luoghi e situazioni di aggregazione idonei affinché possano abituarsi al “bello”. Senza dimenticare le problematiche ambientali che non potendo più essere rimandate dovranno essere affrontate seriamente e tempestivamente per cercare di non rubare definitivamente il futuro ai nostri figli.

Carla MIBELLI
Coordinatore infermieristico
(59 anni)

Sono sposata, ho due figli e sei nipoti. Ho conseguito il diploma di infermiere professionale, nel 1980, a conclusione del primo corso organizzato a Portoferraio. Successivamente, ho ottenuto l’abilitazione alle funzioni direttive e attualmente sono coordinatore infermieristico del Pronto Soccorso. Ho anche insegnato nei corsi di formazione degli operatori dell’assistenza domiciliare. La mia vita è dedicata alla famiglia e al lavoro, ma non tralascio la collaborazione a progetti di solidarietà.

Per le mie competenze intendo prestare particolare attenzione al settore dei servizi sanitari, ma sono anche molto interessata ad occuparmi delle tematiche legate al decoro urbano.

Giampaolo PAOLETTI
Imprenditore agricolo
volontario e formatore
prot. civile e antincendio
(59 anni)

Ho lavorato nei settori metalmeccanico e cantieristico. Ho svolto e svolgo attività di volontariato. Ho conseguito titoli per operare e formare nell’ambito della protezione civile e dell’antincendio. Sono convinto della forza di un volontariato competente.

Il mio impegno sarà indirizzato all’ambiente, alla sua tutela e alla sicurezza del territorio nonché al sociale, con la conservazione dei valori e delle tradizioni, e al comparto agroforestale.

Idilio PISANI
Ex dirigente d’azienda
(68 anni)

Sono nato a Portoferraio e ho lavorato in importanti società toscane che si occupano di gestione del ciclo dei rifiuti, coma la Ecogest e la S.A.FI, di cui sono stato direttore generale.

Dal 2011 al 2016 sono stato presidente di ESA, società che si occupa di servizi di igiene urbana per i comuni elbani. Faccio parte del Consiglio di amministrazione del Parco minerario dell’Isola d’Elba, che ho presieduto per quasi quattro anni.

Alla luce delle competenze maturate, intendo dare il mio contributo impegnandomi per l’ambiente, dai rifiuti all’agricoltura.

Massimo SCELZA
Libero professionista
(46 anni)

Sono nato a Portoferraio, sposato con due figli di 11 e 7 anni, laureato in Economia e Commercio a Pisa. Attualmente libero professionista nel campo delle stime rami elementari assicurativi, ho lavorato dapprima nel settore della nautica da diporto presso il cantiere Navale Esaom e poi, fino al 2013 nel Tour operator Napoleon, leader nazionale dell’incoming agenziale per i prodotti Elba e Mare di Toscana.

Di sinistra, da sempre appassionato di politica (dai tempi della Fgci), sono iscritto al Partito democratico, cosi come già nei Ds e Pds come membro del direttivo di Portoferraio e della segreteria di zona dell’Isola d’Elba. L’interesse verso la musica ed il teatro, unito all’entusiasmo dei promotori, mi fa partecipare da anni come volontario al progetto teatrale per bambini dell’associazione “Recuperiamola” e della Scuola dell’Infanzia di S. Giovanni.

Delia SCOTTO
Insegnante
(60 anni)

Insegno lingua Inglese dal 1989 come docente a tempo indeterminato presso l’istituto tecnico “G. Cerboni” di Portoferraio. La didattica non è stata però la mia unica occupazione. Sono fermamente convinta che un istituto tecnico debba essere radicato nel territorio e collaborare in sinergia con le sue imprese (turistiche, commerciali e tecniche).

Per me l’insegnamento è trasmettere conoscenze senza dimenticarsi che non c’è niente di scontato, un po’ come fare il genitore: si cerca un modo di comunicare per aiutare gli studenti a crescere culturalmente e umanamente, a diventare dei cittadini consapevoli e corretti. A volte si sbaglia, ma sempre per “amore” e con la consapevolezza che con il tempo capiranno il perché di tanti comportamenti. In questi trenta anni, vi posso assicurare “volati”, ho insegnato a molte generazioni di studenti e molti li ritrovo oggi professionisti affermati in svariati settori, uomini e donne impegnati anche nel sociale, qualcuno (ahimè) anche in liste elettorali “avversarie” ma ne sono fiera: chi si dedica agli altri in modo leale ha una marcia in più!